Dati economici e finanziari per il 2014

Dati economici e finanziari per il 2014
31 maggio 2015 PePFacilityManagement

Signori Azionisti,
abbiamo consolidando i dati economici e finanziari per il 2014.

Nel corso degli ultimi due trimestri dell’anno fiscale abbiamo assistito a una ripresa sostanziale dei volumi di vendita, i primi due trimestri infatti registrarono un trend negativo. Il 2014 si chiude con fatturato pari a 18.661.852,00 euro (+10% vs BP) permettendoci di raggiungere anche gli obiettivi di marginalità attesi (+2,65% EBIT vs +3% BP).

Dal punto di vista degli asset tecnologici la società ha perseguito la sua politica di sviluppo, continuando a investire in innovazione soprattutto nel campo della manutenzione tecnica. Gli ultimi incontri con gli istituti di credito sono stati positivi e hanno dimostrato come le banche vogliano continuare a supportare il progetto imprenditoriale, credendo nelle capacità manageriali del nostro gruppo.

Commercialmente, continuiamo a riscontrare parecchio appeal sul mercato, soprattutto nel comparto industriale, il nostro know how e le nostre referenze sono sinonimo di forti capabilities, necessarie per affrontare quotidianamente un mercato maturo e concorrenziale.

Il portafoglio 2015 si attesta attorno 18.700.000 euro, l’obiettivo del BP è fissato a quota 19.900.000 euro. (+6%). Pochi giorni fa abbiamo acquisito un nuovo importante contratto nel segmento della cantieristica navale, rafforzando la nostra posizione nel settore. Il Business Development è costantemente impegnato nella creazione di nuovo business, allo scopo abbiamo anche rafforzato le politiche di Communication & Marketing con lo scopo di garantirci sempre maggiore visibilità sul mercato. Il 2014 è stato un anno fondamentale anche per la retention, abbiamo raggiunto accordi di rinnovo contrattuale anticipatamente alle scadenze. Ci riferiamo ai clienti del comparto aerospazio i quali ci hanno confermato la fiducia per i prossimi tre anni, in campo automotive abbiamo rinnovato con durata quinquennale tutti i contratti in scadenza, in alcuni casi ampliando anche i perimetri di fornitura. Le prospettive della società nel futuro quindi sono positive, supportate da contratti pluriennali e da condizioni di mercato che hanno già pagato lo scotto della crisi. Sicuramente i segnali di ripresa che registriamo presso i nostri Clienti saranno lo spunto per puntare a livelli di marginalità nel futuro più alti.

Sul fronte dell’organizzazione societaria, abbiamo avviato e concluso l’iter di fusione della P&P Trasporti in P&P Facility Management. L’operazione, posta in essere oltre che per ragioni di razionalizzazione e sinergia nella gestione dei costi, ha incontrato ragioni di opportunità commerciali, P&P FM potrà lanciare il nuovo progetto teso alla creazione di una divisione ambientale con iscrizione al relativo Albo Professionale della CCIAA riservato ai Gestori dei Servizi Ambientali. Il bilancio 2014 è già racchiudente i valori patrimoniali ed economici della P&P Trasporti, avendo la fusione decorrenza retroattiva al 01/01/2014.

L’anno fiscale conclusosi è stato fondamentale anche per la patrimonializzazione della società che successivamente, seguendo la scelta già intrapresa dalla capogruppo P&P Holding, ha trasformato la sua natura giuridica in Società per Azioni dal 29 dicembre 2014.

Abbiamo sostanziali elementi per credere in un 2015 di ulteriore crescita, sperando che i segnali positivi registrati dai mercati economici possano confermarsi strutturalmente.

Il presidente
Domenico Pollani